mercoledì 2 dicembre 2009

Strani giorni.......奇妙な日

Strani giorni,
strange day.
Vivo in una realtà parallela,
assaporo il liquido dolciastro di un mondo
che NON esiste in questa realtà...e non mi nausea mai.
Mi produce l'ebrezza e la sazietà dell'ambrosia.
Fuori dal tempo.
Fuori dallo spazio.
Il benessere che queste fughe mi danno mi gratifica, mi scorre nel midollo, mi esalta.
Mi manca negli attimi di doverosa lucidità.
Mi attrae nel momento dell'immobilità.
Mi cattura,
mi travolge, mi avvolge, mi abbraccia,
mi stritola, mi annienta per poi eleggermi....
imperatrice del mio mondo.
Vorticoso mondo sommerso nella calotta cranica, protetto dalle quattro meningi,
vorticoso mondo scaturito dall'anima coperta di polveri fini, che ti corrodono dentro.
Sono...........
strani giorni.


"My head falls backs
And the walls crash down
And the sky and the impossible explode
Held for one moment I remember a song
An impression of sound
Then everything is gone forever
A strange day...
A strange day... " (Robert Smith)







8 commenti:

  1. E' un'altra dimensione in cui ci rifugiamo per proteggerci, salvarci, sentirci piu' felici...addirittura piu' vive, per quanto sia assurdo vivere in un mondo di fantasia.
    Eppure e' in quel mondo parallelo che scorre la mia linfa vitale, in cui dico e faccio tutto cio' che non oso dire e fare nella mia realta' quotidiana,in cui proietto i miei sogni e le mie speranze che so gia' non si avvereranno mai, e non per mancanza di fiducia, ma perche' e' certamente così...
    Tutto cio' che non prende corpo nella mia realta' si evolve in quella parallela, e in questo modo, oltre alla frustrazione,alle delusioni, al dolore, ogni tanto tiro anche un respiro di sollievo...
    Buona serata E. and Alice...

    RispondiElimina
  2. Gli ultimi 3 post sono fantastici! Tu e Alice mi siete sempre vicine, e per questo grazie davvero<3
    sarebbe meraviglioso portare un pizzico di questa realtà parallala nella vita reale..ritagliarci uno spazietto piccolo, e poi sempre piu grande.
    E' un luogo di rifugio quella realtà, ma spesso ank un luogo di dolore..possiamo trasformarla.
    Vi abbracciO forte!

    RispondiElimina
  3. Non bisognerebbe vivere tutti i giorni nella vita reale.
    A volte è anche di queste fantasie che c'è bisogno... fantasie che in certi momenti possono sembrare più concrete della realtà... Un mondo che appartiene solo a noi e in cui possiamo rifugiarci ogni volta che sentiamo il bisogno di staccare la spina...

    RispondiElimina
  4. Dolciastro Come Il Liquido Amniotico.
    Già Strani Dal Primo Vagito I Miei, Giorni.


    Vi Saluto, ProfondeDonne.

    RispondiElimina
  5. Ma quanto mi piace il modo in cui scrivi? Ogni parola mi penetra dentro! E' bello rifugiarsi nelle proprie fantasie, io è un pò che non ci riesco, mi trasmetti un pò di irrealtà? L'inverno suscita un sacco di emozioni gotiche... Temporali, tempeste, tormente di neve, buio.... Non so esattamente cosa c'entri, meno male che oggi sono lucida :)
    Un bacio grande!

    RispondiElimina
  6. ehi grazie x il commento....^.^
    cmq sono daccordo con
    Aisling scrivi benissimo sei molto profonda ^.^ un bacio a te e Alice....

    RispondiElimina