lunedì 1 febbraio 2010

L'incontro...alla maniera mia e di Alice___a vOi

Era domenica.
Era il 31 gennaio.
Era una stazione con treni in ritardo,
perchè la neve ha scelto domenica per imbaccuccare Bologna di bianco.
Ha scelto domenica 31 per farlo.

Era una stazione con i ritardi del mal tempo,
con i viaggiatori in arrivo e in partertenza intorpiditi ancora dal sabato sera,
irritati dal ritardo,
infastiditi dalla fanghiglia,
tediati dalla voce continua che meccanicamente annunciava disagi.

Era domenica.
Era ieri.

Era l'atrio pricipale,
nel quale bardadate di armature per prevenire il freddo e l'imbarazzo di occhi conosciuti anche se mai visti, o solo incontrati un'unica volta,
che se ne stavano lì ad attendere.
Attendere regionali,
frecce multicolori rosse,
argento,
o chichessia provenienti da Padova, Milano, Verona, Lucca............
Ad attendere anche la freccia di Supercontra,
che con me e Alice è giunta dopo estenuanti partite ad UNO con due piccole amichette romane conosciute in treno.

Occhioni grandi,
tagli di capelli differenti,
stivali o scarpe basse...
ognuna con la sua armatura speciale,
ognuna con il suo bagaglio.

E mentere il gruppetto si radunava,
ecco la bolla che piano piano si iniziava a crere,
fragile e magnifica,
fatta di piccole parti per soffio di molteplici bocche.

Silenzi, chiacchere, risate fragorose, sorseggi, imbarazzi e rossori, malinconie.
Tazze di bevande calde, pranzo...e come al solito la mia scelta del panino sempre errata, vero Alice?
Ci ostiniamo a provare le salse.


Attorno ad un tavolo, in un caffè/libreria, NOI:

grandi occhioni da cerbiatto,
bionda chioma e occhi di castagna,
silenzioso scricciolo dai riflessi blu,
risata contagiosa e i tuoi lunedì,
taglio sbarazzino e grande entusiasmo,
accento toscano e aroma di caffè,
vi riuscite ad abbinare?
Perchè sono i particolari...che fanno la differenza.

Parlantina continua e un po' pagliacce noi tre, vero ALice e Contra?

E poi il tempo concesso svanisce, ma rimane una domenica 31 gennaio.
Non una domenica.
La domenica 31 gennaio, quella sì...dai di Bologna.




Quella della bolla........

23 commenti:

  1. Stupendo! Mi hai commossa... amo sempre più il modo in cui racconti le esperienze e le sensazioni che vivi...

    Hai proprio ragione, si era creata una bolla magica tra noi, tanto lontane, con armature tanto diverse, ma in cuore molto legate.

    Terrò nel cuore la giornata di ieri... guardo e riguardo le nostre foto, e ripenso ad ogni momento... grazie ancora!

    (:

    RispondiElimina
  2. Madu non sai quanto vi invidio avrei tanto voluto essere con lì voi...e dire che ero a circa un'oretta di distanza :( Posso partecipare al prossimo incontro? Un abbraccio...A presto

    RispondiElimina
  3. "...questa pio
    questa pio
    ...questa pioggia è per noi
    e brilla di ferro e binari
    ritaglian le stoffe e le ore
    le lancette dei grandi orologi

    nascosti nella sera
    partono treni a ogni ora
    partono ma
    non partiamo noi
    gli ombrelli sbocciano agli angoli
    e appesi
    voliamo anche noi..."

    RispondiElimina

  4. Solo la neve su Tokyo mi consola di non esserci stata. Davvero!

    RispondiElimina
  5. Che peccato non esserci stata,ieri vi ho pensate tanto,sai?

    Me lo ricordo il panino che avevate preso l'altra volta...e che non volevate la pizza perchè è un "rito" della domenica sera...

    Tutto tutto mi ricordo...

    RispondiElimina
  6. Stellina grazieeeeee! Mi hai fatto rivivere ogni momento,riesci a mettere in moto tutti i miei pensieri!^^
    E' stata proprio una bella giornata, sono arrivata a casa molto serena!
    Ho evitato l'incontro, oggi straordinariamente non si incontravano, hihihihhi!:)
    Ti abbraccio strettaaa!

    RispondiElimina
  7. Niente... volevo solo dire che ho tanta, tanta voglia di abbracciare te ed Alice...

    RispondiElimina
  8. Stavolta intravvedo volti nuovi ripetto all'incontro di Milano, probabilmente sono ragazze di cui non seguo i blog...
    Comunque...grandi occhioni da cerbiatto Aisling, bionda chioma e occhi di castagna potrebbe essere Suicidenbrokendoll, lo scricciolo dai riflessi blu senza dubbio Enigma, accento toscano Fighter, poi ci siete tu e Contra, inconfondibili, e me ne sfuggono due...ammesso che abbia indovinato le altre...

    Peccato per la neve, Bologna porta male, l'anno scorso in questo periodo tornavo da un viaggio in Egitto e l'aereo ha dovuto fare scalo proprio lì per rifornimento urgente di carburante, dal sole infuocato del deserto alla neve bolognese...non c'enra una pippa con il post, ma mannaggia a Bologna!!!

    E' stato bello immaginarvi tutte quante rinchiuse e protette dentro questa bolla, destinata purtroppo a dissolversi, eppure quante sfumature diverse al suo interno, gli sguardi, i sorrisi, le parole dette o taciute, i silenzi, le storie alle spalle di ognuna di voi...

    E' come esserci stata anche senza esserci davvero, grazie al tuo racconto così vivo e reale...
    Non una domenica qualunque, e' vero, ma quella domenica, unica e irripetibile...
    Quella della salsa me la devi raccontare...
    Un grosso abbraccio!!!
    Dony

    RispondiElimina
  9. Che belle le tue parole.. come sempre, del resto..
    Sto cercando di immaginarvi, lì, tutte insieme che chiacchierate.. ma la mia immaginazione non arriva fin dove vorrei.. è difficile immaginar l’atmosfera, le discussioni, le presentazioni, i sentimenti.. uffi, vorrei esserci stata.. continuo a sperare che un giorno (chissà quale) riuscirò a vedervi.. e a provare io stessa quello che tu hai cercato di spiegare..

    RispondiElimina
  10. Grazie..grazie4 xk cm sempre riuscite a farmi dimenticare, x qlk ora, le pggiori cose..
    grazie xk colmate il vuoto.
    Grazie xk fate ridere.
    Grazie xk ci siete.
    E adesso non potrei fare a meno di voi.
    Grazie xk questi incontri sono una cosa meravigliosa.

    Vi voglio tanto bene, a te e ad Alice..fantastiche!

    vi abbraccio forteeeeee<3

    RispondiElimina
  11. Scusami E., ma ho letto il tuo commento sul blog di Mari.
    Solitamente commento i post ma evito di intervenire tra un commento e l'altro, pero' stavolta mi sono sentita di dire la mia.
    Nessuna polemica, solo il mio pensiero.
    Ti ho risposto direttamente lì.
    Dony

    RispondiElimina
  12. Un caro saluto ai fratelli ed alle sorelle che hanno avuto la benevolenza di leggere sin qui.
    (scusate: questa era una forma che sognavo di usare da secoli)
    Leggo con grande piacere e profonda commozione del vostro secondo raduno bolognese... Una bella città Bologna, sebbene io ci sia passato solo di sfuggita fra un treno da Modena ed uno per Mestre...

    I raduni sono sempre un'incognita e sono doppiamente felice che il vostro sia andato bene... La neve è poco apprezzata per i disagi che porta, ma a voler guardare oltre, si potrebbe notare la magica atmosfera candida che porta sulla città, con il suo manto di purezza...

    Con osservanza, buona serata...

    RispondiElimina
  13. Ciò che fa bella quell'immagine è il soggetto.
    A volte a me capita il contrario di ciò che capita a te..a volte io mi sento d'essere un animo un po' disperso, ma mai con qualche persona intrufolatasi dentro,mai mai,quello forse mi riempirebbe un po'. E ci sono parti di tutti noi che intralciano, ma che fare? Scacciarle via o farle rimanere con noi? Dai che il fondo ci fanno solo compagnia..
    un abbraccione forte forte,
    milla camomilla XD

    RispondiElimina
  14. io sono il silenzioso scricciolo dagli riflessi blu?;)

    sorry...mi sono impantanata nel silenzio!

    però è stato così bello ascoltarvi=)


    Aspetto il prossimo=)

    RispondiElimina
  15. 今度は絶対行きたいよ!(kondo wa zettai ikitai yo!)
    La prossima volta voglio esserci di sicuro!

    Così iniziate a esercitarvi! (mi piace cominciare dalle cose semplici! ;P)

    Un abbraccione da Greta nella neve semisciolta...><

    RispondiElimina
  16. Scrissi Da qualche Parte e Non Ricordo Dove...
    Da Fanciulla Sui Piazzali Giuocavo Spesso Con Le Bolle Di Sapone e, Nelle Domeniche Freddissime Le Più Belle Si Cristallizzavano.

    Anche Quelle Non erano Le Domeniche.
    Quella era La Domenica.

    [Mi Pare Di VederVi... Che Fate Bellissime.]

    RispondiElimina
  17. Ciao tu e Alice; come promesso vengo a risponderti.
    Ieri sera è stato un post che mi ha preso molto tempo e nn riuscivo a rispondere anche a te, che hai sollevato un'obiezione importante.
    Prima di tutto mi spiace, ovvio - nn sono cose che si dicono per ferire.. come la mia intenzione non era certo ferire quando ho postato (per la prima e ultima volta) immagini orrendamente rappresentative di qualcosa che, che ne siamo coscienti o no, esiste e ci turba nel mondo "reale": era semmai per dire che in fondo (spesso) è proprio QUEL male che vorremmo vomitare, e allora dovremmo trovare il modo di vomitare quello, mai noi stesse.
    E tornando a noi: la verità, appunto, a volte fa malissimo, ma fa ancora peggio non guardarla. Si, esistono persone cattive, perché ti sembra così strano? e se è vero, perché nn si può dire? purtroppo anche questa è una realtà (anche se diventerebbe troppo lungo dibattere sui personali concetti di "cattiveria"). E questa piccola piazza dove tu sei anche Alice, io sono anche le altre, Doni è anche Evaluna eccetera, nn fa eccezione: è uno spaccato di mondo, dove in proporzioni magari sui generis, ma c'è un po' di tutto.
    Tu dici: "Definirei alcune persone inconsapevoli, ma cattive e stupide, francamente mi sembra un giudizio davvero spietato ".. a me sembra di vedere la cosa come te, perché vedi.. NON sono io che rendo spietati gli effetti che può avere l'inconsapevolezza.
    Le persone che hanno duramente attaccato Veggie a me son sembrate (almeno nel risultato) stupide e cattive, ma forse erano animate dalle migliori intenzioni!.. tu credi che loro lo volessero essere..? secondo me NO.. ma se fosse si, cosa cambia: resta il fatto che "nn sapere di esserlo", in un certo momento ci definisce come stupidi (e mi ci metto ALLA GRANDE anch'io..), né la stupidità stessa è sempre una condizione eterna.. anche di quello si può cambiare, anzi si cambia moltissimo. Hai mai visto i bambini che strappano le zampe ai grilli? nn sono mica demoni per nascita, o incapaci di intendere in senso clinico.. sono solo bambini, qualcuno che da grande sarà "cattivo" ci sarà, ma per lo più ancora non riescono a percepire la sofferenza di quell'oggettino che si agita.

    RispondiElimina
  18. Allo stesso modo ci sono ragazze che, nel senso più letterale, "nn sanno quello che fanno", quando aizzano una coetanea che pesa 40 o 38 kg a digiunare ancora ..: nn lo sanno perché a volte sono più malate di loro, ma a volte stanno solo giocando col fuoco perché trovano affascinante l'argomento, altre per solitudine, per bisogno di sentirsi in un gruppo.. il che nn diminuisce i danni che possono fare a se stesse e agli altri... E infine (ripeto): ci sono perfino fragili adolescenti e pre-adolescenti, che si ispirano a (e dunque si "autoraffigurano" con) immagini di bambine eteree, le cui braccine sembrano sbaffi di luce.. ma invece sono solo dei pelosi signori che incentivano deliri dolorosi per farcisi sopra solo seghe - si fa schifo: allora non si deve dire? e va ancora bene se nn sono pazzi che un giorno nn decidono di adescare qualcuna delle loro amiche più piccole fuori dal web. E questo non lo dico io, ma lo dice la realtà. C'è uno di questi tizi che, per ciò che ha fatto grazie alla sua fissazione sulle "ragazzine magre" è assunto allo status di uno dei criminali più schifosi che abbiamo in Italia, e il fatto che ora sia all'ergastolo nn cancella il male che ha fatto.
    Questo NON VUOLE DIRE che "qui".. nel nostro piccolo gruppetto.. ci sia qualcuna su cui gettare lo scandalo. Questo non lo so, non mi è mai venuto in mente che qualcuna meritasse in fronte una scure così pesante, se l'avessi davvero pensato penso l'avrei tirata... ma secondo i calcoli "ufficiali", SOLO in Italia i blog "pro-ana" sono TRECENTOMILA. Ti rendi conto di cosa vuol dire? un'intera città, in cui (appunto) c'è di tutto.
    Riguardo alla foto di Maria/Lovetobebones, invece, lo so che lei è "consapevole", e lo è anche perché è particolarmente buona e sensibile - ma star male a volte ci fa dimenticare.
    Era già successo che facessi quelle osservazioni a un video postato da Piuma, che come Lttb l'aveva subito tolto.. questo nn me lo aspettavo! e ne era nato un piccolo dibattito, che mi era molto piaciuto. Così come nn mi aspettavo che lei togliesse ora la foto, ma devo ammettere che nn la vedo come un "tarpare le ali", ma come una piccola scossa. Certo, forse mi sbaglio, ma sai cos'è: "di buone intenzioni è lastricata la via per l'Inferno", si dice.
    A mia volta nn sono mai sicura di fare le cose giuste, mi dispiace se ottengo risultati opposti.
    Spero di averti risposto abbastanza.. forse troppo, scusa la noia; ma hai detto una cosa veramente importante che nn volevo lasciar scivolar via.
    Anche a te un saluto affettuoso, ciao!

    RispondiElimina
  19. CASPITA grazie della risposta-fulmine!
    wow, altro incontro in diretta. Grazie anche per la domanda! prometto che farò un commento a questo post in cui cercherò di spiegare "cosa è per me l'amore". Perché dalla tua risposta capisco che davvero, nn sono stata capace di spiegarlo neanche lontanamente. Forse neanche ci ho provato, o forse ci ho provato troppo dietro le righe: con gli spunti dei link che ho messo.. cose lunghe da andare a vedere. Certo nn è un edulcorato Gardaland in cui non si soffre. Certo nn è un sereno orizzonte in cui i pensieri si svuotano e nn c'è introspezione.. anche se a volte c'è introspezione senza pensieri.
    Ci proverò. Riguardo a chiudere il blog nn c'entra, nn è certo perché qualcuno mi ha criticato.. pensi che aprendo un blog come questo nn mi aspettassi anche un po' di guerra? anzi.. devo dire che nel complesso è stato un lungo, caldo abbraccio, in cui le critiche sono sempre state più costruttive di quanto mi aspettassi.
    Ma ti ricordi a scuola.. la storia: le cause "storiche" e le cause "occasionali"? ecco, nel nostro piccolo..
    ; ))
    l'avversione di Contra nn ha fatto chiudere il mio blog più di quanto l'attentato all'arciduca Ferdinando abbia causato la prima guerra mondiale.
    Al contrario di te io penso che esistano cose che non finiscono.. ma la vita è fatta di cicli che continuano a finire, e questo blog è uno di questi.. anche se "finirà" piano piano, trasformandosi, come tutto quando finisce bene e nn per trauma.

    RispondiElimina
  20. E' vero,l'importante è essere,E io adesso sono,con tutti i rischi che questo comporta...

    Il trasloco procede,adesso sono ancora nella casa vecchia,sto svuotando tutte le stanze...poi dovrò anche staccare internet,ma non so quando...mi sa che per un periodo farò la spola,tanto le due case sono vicinissime!

    RispondiElimina
  21. bellissima domenica di c(o-a)lore!

    RispondiElimina
  22. Oh mamma, che vergogna, ne ho azzeccata solo una, meno male che e' quella che conosco meglio, o non me lo sarei mai perdonata!!!
    Poi alla fine ho letto il post di Aisling e ho scoperto che quella dei lunedi e' lei, ma ormai era troppo tardi per correre ai ripari!!!
    Non siete maestrine, tu e Alice, tutt'altro...grazie per le delucidazioni...l'altra volta e' stato facile azzeccare la vostra identita', sulle foto di Milano, conoscendo la maggior parte di voi...
    Stavolta ci ho rimediato una grandissima figuraccia!!!
    Un abbraccione stretto stretto!!!!
    Pero' non mi e' arrivata nessuna mail!!!!
    Dony

    RispondiElimina