martedì 20 luglio 2010

STAR POWER


E' tempo di aggiornare..............

Siamo anatomicamente rapite dall'anatomia.
Scriviamo anche questo post in prosa, non abbiamo avuto tempo ed ispirazione per scrivere un nuovo racconto, nuove storie, parole e parole.
Qui il tempo scorre e noi con lui....ci facciamo trascinare, in questa corrente di secondi, minuti ed ore, senza pensare troppo per non lacrimare.
A volte si arriva alla fine di un libro, uno di quelli che ti incolla a se stesso, nel quale ci vivi davvero, dove incontri peronaggi e vivi sulla tua pelle, nel tuo mondo cerebrale emozioni più reali del reale...poi...inevitabilmente arrivi all'ultima pagina, con la gioia e l'amarezza che solo la parola

FINE


può produrre.

FINE, APPRODO, BUONO, CADUTA, CHIUSA, CIMA, CODA, COMPIMENTO, COMPLETAMENTO, CONCLUSIONE, DIPARTENZA, DIPARTITA, EPILOGO, ESAURIMENTO, ESTREMITà, FINALE, FINALITà, CAPO, CHIUSURA, CESSAZIONE, DIMESSA, DECESSO, DECLINO, SCOMPARSA, DISEGNO, FONDO, MALORA, MORTE, OGGETTO, SCOPO, TOMBA, TRAMONTO, PROPOSITO ARRIVO, AUTUNNO, META, TRAGUARDO, PIANO, ASPIRAZIONE, MIRA, OBIETTIVO, CROLLO, ROVINA, DISTRUZIONE, TERMINE, PROGETTO, RISULTATO, ESITO, RIUSCITA, ESPLETAMENTO, DISSOLUZIONE, INTNDIMENTO, EFFETTO [....]










"Spinning dreams with angel wings
torn blue jeans a foolish grin
burning down in the night
so cool so right
star power star power star power over me
she knows how to make love to me
she knows how to make love
close my eyes and think of you
everything turns black to blue
star power star power star power over me

burning down in the night
supercool it's alright
she knows how to make love to me
she knows how to make love
close my mind when i think of you
everything turns black to blue
star power star power star power over me
"

14 commenti:

  1. Hai ragione, il modo giusto per definire con delle sensazioni la fine, sono proprio gioia e amarezza!

    RispondiElimina
  2. io vado anche oltre… non avrò mai pace! :/ lacrimo e rido insieme. Tutto quello che la VITA FOLLIA può dare! :)

    RispondiElimina
  3. "Quando smetti di leggere un buon libro, ti sembra di aver perso un Amico"... ma a me anche alcuni telefilm producono questa brutta sensazione, alla fine! Eeh, sì, quanto la sento la FINE... la fine di un libro, di un film... la fine della sopportazione, la fine di un'amicizia, di un amore... la fine di me.
    Una percezione costante dell'abbandono.

    Grazie E. per i tuoi commenti... ti abbraccio... anzi Vi abbraccio! ; )

    RispondiElimina
  4. FINE. La parola FINE è come il TEMPO (visto che ne parlavo oggi)... può avere connotati positivi o negativi... dipende da come la guardi, da come la vivi.
    Le emozioni nel mondo celebrale sono più forti si. Eccome. Io vivo in due (o anche più) mondi... e meno male che ci sono gli altri in cui scappare.
    I Sonic hanno suonato l'anno scorso a Bolzano... non sono riuscita ad entrare. :-(

    RispondiElimina
  5. Come conosco bene quel farsi risucchiare dal ritmo incalzante del tempo per evitare di concentrarsi su emozioni che fanno stare male...
    Percepisco piu' amarezza che gioia nelle tue parole, ma anche l'amarezza conoscera' la sua fine, e allora dovra' essere gioia per forza...
    Tenete duro, tu e Alice...
    Vi abbraccio strette strette!!!
    Dony

    RispondiElimina
  6. a che servono tante parole

    Un libro,ho sempre la mia mente che lo fa continuare quanto desidera

    Baci da E.

    RispondiElimina
  7. sì, hai veramente ragione..
    tante volte ho provato quella "gioia e amarezza".. sia alla fine di qualche libro (tantissime volte), sia per altro.
    odio la parola fine..

    RispondiElimina
  8. ...E magari un sospiro di sollievo, uno di quelli a pieni polmoni...

    RispondiElimina
  9. Anatomia no, dai, che ho fatto l'esame l'anno scorso e ci ho sudato sette camicie... ^__^"

    Però mi è piaciuto molto, invece, l'elenco dei sinonimi della parola FINE... che, se ci pensi, è estremamente contraddittoria... Io sono fermamente convinta che ogni fine sia un nuovo inizio... e già in questo si espleta la natura duale del concetto... E poi, anche a guardare tra il tuo elenco di sinonimi, ce ne sono alcuni che hanno accezione positiva, ed altri che sono più negativi... forse perchè la natura di tutte le cose è dicotomica, e tutto dipende da come noi decidiamo di viverle...

    RispondiElimina
  10. Anch'io non vedo l'ora di riabbracciarviiiiiiiii!^^
    A me ha sempre spaventato la fine di ogni cosa, spesso quando guardavo un film da piccola alla fine sentivo una grande tristezza, a volte piangevo, stessa cosa alla fine di un libro,alla fine della scuola, alla fine di un ciclo di interrogazioni, rimanevo spesso con una sensazione di smarrimento, del tipo "E adesso? Che faccio?", euforica e spaventata allo stesso tempo...
    Vi abbraccio forte!

    RispondiElimina
  11. cos'è che può spaventare più della parola "fine"?
    il problema è che quando arriva, te rimani lì, ti guardi intorno e non sai da che parte andare,o forse lo sai ma non ci vai. ecco è così:arriva la fine e scorre il tempo e scorri anche tu.
    mi scuso per l'assenza di passaggio qui,la vita parigina è frenetica,troppo.
    Vi abbraccio,con speciale dolcezza.

    RispondiElimina
  12. S'agruma Il Dolore dell'Incedere sulla Parola Fine. Io Lo Chiamo Trapasso, Mi Profuma D'Impeto Donandomi meno Sguardi Trafitti e Una Libertà Intima Sulle Lacrime..
    Lecco Il Sale.

    Sia sereno Fine Settimana, Sia Pace Nel Dentro.
    Ti Bacio.

    RispondiElimina
  13. Felice d'essere nuovamente approdata tra i tuoi originalissimi collage parolemusicapensieri.
    È sempre un gran piacere e un gran regalo per la mente e lo spirito.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  14. Sonic Youth *-*
    Mi piace come scrivi.

    RispondiElimina